martedì 12 febbraio 2013

Ravioli cuoriciosi con ripieno ai porcini per San Valentino!

Giovedì prossimo, come sapete, è la festa degli innamorati, allora ho dedicato il weekend a qualche preparativo romantico per la cenetta del 14...
Questi ravioli saranno il nostro primo piatto!




Ingredienti

per la pasta
300 g ca di farina per sfoglia
2 uova, preferibilmente a pasta gialla
mezzo tubetto di concentrato di pomodoro

per il ripieno*
200 g ricotta
50 g di funghi porcini secchi
50 g parmigiano
mezzo spicchio d'aglio
qualche ciuffetto di prezzemolo
2/3 cucchiai di uovo sbattuto
sale e pepe q.b.

Procedimento

Per prima cosa prepariamo il ripieno che dovrà riposare almeno una mezz'oretta in frigo. Ammollare i funghi in acqua tiepida per 20-30'. Scolarli, strizzarli e tagliarli molto finemente al coltello. Tritare anche il prezzemolo e l'aglio ed amalgamare tutti gli ingredienti in una ciotola con la ricotta. Aggiungere l'uovo che fungerà da legante (vista la piccola quantità, io rompo un uovo della sfoglia in un piatto, prelevo la quantità che mi serve e poi uso il resto per la pasta). Unire per ultimo il parmigiano. Aggiustare di sale e pepe e mettere la ciotola coperta con pellicola in frigo.
Passiamo alla sfoglia: formare la fontana con la farina e rompere dentro le uova (in questo caso ne avremo uno da rompere e quello usato poco prima per il ripieno!). Aggiungere il concentrato di pomodoro, lavorare l'impasto prima con la forchetta e poi con le mani e "menare" la pasta finché non sarà liscia ed omogenea. Formare una palletta, infarinarla e metterla a riposare per una mezz'ora ben chiusa dentro un sacchetto da freezer.



Tirare la sfoglia mantenendo il più possibile la forma tonda. Una volta raggiunto lo spessore desiderato, piegare la sfoglia a metà in orizzontale, tenendo il lembo superiore un po' più abbondante di quello inferiore, come si vede in quest'altra foto.



Riaprire la sfoglia, tenendo la piega come guida, e senza premere troppo segnare sulla pasta le "impronte" dei cuoricini. Con l'aiuto di un sac à poche spremere al centro di ogni cuoricino una noce di ripieno.




Ricoprire la sfoglia col lembo superiore e premere bene coi polpastrelli tutt'attorno al ripieno per far fuoriuscire l'aria. Ritagliare i cuoricini.


Per conservarli fino a giovedì, portare a bollore dell'acqua in una pentola e tuffare i cuoricini pochi alla volta. Appena vengono a galla (in meno di un minuto), tirarli su con un mestolo bucato e disporli su un vassoio di plastica ben distanziati. L'operazione di "sbianchirli" o sbollentarli serve ad evitare che la sfoglia si buchi a causa dell'umidità del ripieno. Così facendo, i ravioli diventanno come "gommosi". A questo punto sarà possibile conservarli in frigo, in un contenitore di plastica bucato ed aperto (come la fascella della ricotta o uno scolapasta) per 3/5 gg, girandoli ogni tanto , oppure in freezer, facendoli ghiacciare su un vassoio (una volta ghiacciati singolarmente, si possono radunare in un sacchetto).

I miei sono in freezer, in attesa di giovedì sera!
Pensavo di condirli con panna e prosciutto... Poi aggiungerò anche la fotina del piatto!

* N.B. Con le dosi che ho indicato mi è avanzato un bel po' di ripieno, allora ho impastato altre due uova ed ho fatto dei fiorellini...  Se non si vuole avanzare nulla consiglio di dimezzare le dosi!





Ecco i ravioli conditi con della panna fresca ristretta in padella e cuoricini di prosciutto cotto!!!



Erano buoni buoni buoni!!!!!!

2 commenti:

lallina87 ha detto...

Ma come nessun commento! L'ho inviato ieri sera! Cmq riscrivo... Che bello! il primo commento in assoluto, al primo post del tuo nuovo spazio! So già che mi piacerà tantissimo!!!
Laura

Chiaruccia ha detto...

Grazie mille, Lallina!!!!!! :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...